Istrian Chardonnay as in Burgundy? It's possible!

Non vini di serie, ma piccole opere d’arte imbottigliate per chi è alla ricerca di prodotti inusuali, particolari o ricercati. Jacqueline Marovac e Oliver Ertzbischoff sono i proprietari del Domaine Koquelicot a Gracˇišcˇe, in Croazia (www.domainekoquelicot.eu) Lei è una epidemiologa che da 20 anni lavora nella ricerca internazionale. Lui è un medico e per più di 25 anni ha operato nel settore farmaceutico. Lei ha origini croate e italiane, lui francesi. Insieme hanno 5 figli. Entrambi sono grandi amanti del vino. Vivono in Provenza e sono circondati dai campi di papaveri (coquelicot). Da qui la scelta del nome. Domaine è un’espressione francese per chiamare un vigneto e può significare anche campo. Campo di papaveri nel nostro caso. Poco più di 2 anni fa hanno iniziato una nuova avventura professionale in Croazia. La creazione di una piccola produzione di vini bianchi, Chardonnay e Malvasia, utilizzando un tipo di vinificazione “alla bordeaux”. La regione d’Istria produce principalmente Malvasia e Chardonnay. A Jacqueline e Oliver la Malvasia è piaciuta, ma hanno deciso che la qualità dello Chardonnay poteva essere migliorata. L’idea è stata quella di produrre uno Chardonnay istriano utilizzando il metodo della Borgogna. E ci sono riusciti! Jacqueline e Oliver vivono nel sud della Francia, ma progettano di trasferirsi in Croazia, dove hanno comprato casa. Spesso sono in viaggio. Un vigneto richiede massima attenzione e presenza. Per non lasciare nulla al caso collaborano con produttori locali che coltivano le uve per loro conto. Entrambi però sono presenti al processo della potatura e in altre attività fondamentali nei vigneti. Vigneti situati a Motovun (Chardonnay, terra bianca) e a Kosinožic´i (Chardonnay e Malvasia, terra rossa).

I risultati racchiusi nelle bottiglie Belaigra (Grand Cru) è un blend di Chardonnay di uve provenienti da terra bianca e da terra rossa. Un grande vino, in grado di esprimere il terroir. Il colore è giallo oro pallido, al naso è raffinato, con aromi di giglio, miele e burro sciolto. Vellutate sensazioni e persistenza.

Epicuria Chardonnay macerato per 2 giorni. La macerazione allunga la persistenza in bocca e arrotonda ancora di più il vino. Elegante, con accentuate note fruttate e miele. Santa Chiara Cuvée, 80% Malvasia e 20% Chardonnay. Vinificati in modo indipendente nelle botti. Dopo 10 mesi vengono uniti in inox per 2 mesi prima dell’imbottigliamento. Colore giallo con riflessi verdognoli. Note floreali con pizzico di agrumi e sensazioni fruttate. Fugaz, Malvasia in purezza. Una piccola quantità di produzione nata per caso ma molto significativa. Due le versioni di spumante Metodo Classico: Kontempo (Blanc de Blancs, Zéro Dose) e Luna(Blanc de Blancs, Brut Extra). Entrambi hanno una bollicina fine ed elegante. Sentori di mela verde, freschi e vivaci. Morbidi in bocca. Mineralità eccezionale. Scegliete voi quale dei due vi si addice di più!